(Italiano) Sicilia: tra sostenibilità, tradizione e innovazione!

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Il rumore continuo delle tastiere del tuo computer ti dà sui nervi? Non riesci a trovare un tuo spazio nel chiasso e frastuono della città? Sei stufo di essere sempre online e pronto a rispondere “Presente” ad un meeting o un webinar? Quante volte ti sarai chiesto “Devo prendermi una vacanza?” Utilizzi come wallpaper della tua stanza per lo SmartWorking un paesaggio tropicale con mare, palme e spiaggia bianchissima?

Time Out!

Prenditi una pausa e prenota un viaggio alla scoperta della Sicilia Occidentale.

Scoprirai le bellezze naturali mozzafiato e sarai accompagnato dagli abitanti del posto a scoprire come un “cacciatore di meraviglie” i luoghi magici e a degustare i piatti locali in un tour immersivo, evocativo e arricchito da Tradizione, Arte ed Enogastronomia.

La prima meta da visitare sarà sicuramente la Riserva Naturale dello Zingaro (San Vito Lo Capo).

Il territorio si presenta come un’alternanza di alte pareti di roccia che sprofondano nell’azzurro delle insenature. Le calette sono 7 e si presentano come delle nicchie incavate sul fianco delle muraglie dolomitiche. Ricco di vegetazione mediterranea, è possibile ammirare le palme nane, numerose carrubi e maestosi olivastri; nello stesso tempo potrete scorgere qualche abitazione contadina. Anche il paesaggio sottomarino è ricco di fauna tipica della macchia mediterranea. A profondità ragguardevoli c’è anche il corallo rosso.

Pur non essendo una riserva marina è vietato introdurre canne da pesca, fucili e strumenti di cattura di qualsiasi genere e non è consentito entrare in riserva con ombrelloni, sdraio, materassini, ecc.

L’associazione culturale MOSTRAMED promuove una serie di appuntamenti imperdibili sull’Arte Contemporanea di giovani artisti locali. Se ti piace la Fotografia, la Pittura, la Video Art, la Street Art e la Digital Art, questi eventi sono fatti apposta per te!

Visita il nostro sito ( https://www.sicilyandsicilians.com) e approfitta dei bonus mostre+eventi.

Cosa aspetti, prenota il tuo viaggio alla Riserva Naturale dello Zingaro! Per tutte le informazioni visitate il sito del FAI: https://www.fondoambiente.it/luoghi/riserva-naturale-dello-zingaro?ldc

 

Sei ancora indeciso? Sei ancora lì a cliccare, vedere foto e video e leggere i post dei tuoi colleghi in vacanza?

 

Scegli la visita ad Agrigento tra origini e sostenibilità: il percorso che attraversa tesori antichi e si prende cura dell’ambiente.

Grazie al paesaggio di straordinaria bellezza e all’atmosfera magica da cui è avvolto, il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento si conferma come il simbolo di una terra ricca di storia e bellezza, affermandosi come ambita meta turistica italiana. Sempre più visitatori si lasciano avvolgere dai 1300 ettari di spazi aperti che lo rendono uno dei siti archeologici più grandi del mondo, in cui è possibile respirare a pieni polmoni la storia antica e godere di viste mozzafiato.

Il Parco si caratterizza per la sua capacità di unire la storia antica al rispetto della natura, con il risultato di mostrarsi, a chi lo visita, come un ambiente etico e rispettoso di ciò che lì risiede da secoli: insomma, una perfetta sintesi tra gli elementi naturali che lo compongono e l’azione millenaria dell’uomo. Infatti, dichiarato nel 1997 Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO, il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi conta ben dodici templi che si inseriscono in un contesto naturale incantevole, dove le macchie mediterranee di mirti, carrubi e palme nane si mescolano alla ricchezza di questo museo a cielo aperto.

Una volta raggiunto il sito, sin dai primi passi si può godere della vista dei monumenti e percepire quanto questi fossero grandiosi. Il percorso inizia proprio dalla Rupe Atenea, dove è possibile ammirare uno degli esempi più maestosi che caratterizzano il Parco: il Tempio di Zeus che, circondato da semi-colonne, misurava 113 metri in lunghezza per 56 di larghezza e poteva accogliere anche 42.000 persone. Il percorso prosegue e guida i suoi visitatori attraverso santuari, necropoli, fortificazioni, Agorà Inferiore e Agorà Superiore, rivelando quelli che un tempo erano luoghi di culto o spazi pubblici legati alle attività quotidiane, politiche e commerciali. Se si desidera, è possibile anche scegliere di camminare liberamente nel parco scegliendo di non seguire il percorso già definito e godere delle bellezze archeologiche in autonomia.

Oltre ad essere una raccolta di bellezze storiche, il parco ha anche il compito di valorizzare e tutelare il paesaggio naturale della Valle: camminando si avrà anche la possibilità di immergersi nel “Museo Vivente del Mandorlo”, creato per garantire la salvaguardia delle circa 300 varietà tradizionali di mandorlo che arricchiscono Agrigento ed il suo panorama: la fioritura di queste piante regala una scena davvero sensazionale.

Ma non è tutto: ai mandorli si aggiungono ulivi, viti, pistacchi, agrumi, fichi domestici e fichi d’india, alberi da frutta e piante ornamentali. I corsi d’acqua che attraversano queste terre sono un perfetto ambiente per tamerici, salici e pioppi, che offrono un piacevole riparo dalle alte temperature estive. Completano questa ricchezza naturale le piante di carruba e di mirto che, con i giganteschi olivi “saraceni”, sono stati censiti e catalogati come Alberi monumentali.

Questi gioielli storici e naturali sono ulteriormente arricchiti dallo spirito etico di queste terre: terre autentiche e accoglienti, dove le persone e le loro attività avanzano a pari passo con rispetto ambientale. A conferma di questa filosofia, il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi ha iniziato a produrre e commercializzare i prodotti agricoli provenienti da questa terra ricca e fertile, stringendo partnership con le aziende del territorio che sposano gli stessi principi di rispetto ambientale.

E’ grazie a questo impegno che i visitatori del parco possono trovare vino e olio di altissima qualità provenienti dai vigneti e dagli uliveti posti tra i templi ed i resti dell’antica città.

L’interesse per la società si conferma anche grazie ai numerosi progetti che coinvolgono la gente locale, permettendo loro di avere in concessione i terreni demaniali con le finalità di realizzare orti sociali, aree agricole e salvaguardare la biodiversità del territorio attraverso la valorizzazione dei processi produttivi tradizionali.

Sarete d’accordo di come questa oasi di cultura possa essere definita uno dei luoghi da visitare almeno una volta nella vita, grazie al quale potremo sentirci più vicini alla terra e alle nostre origini.

Per tutte le informazioni su orari di apertura e visite guidate, consultate il sito ufficiale: https://www.parcovalledeitempli.it/

 

Non serve andare ai Tropici, il sole caldo della Sicilia ti aspetta! Questa sarà per te un’esperienza indimenticabile come il “primo bacio, non si scorda mai”.

 

Rimani aggiornato e iscriviti alla newsletter https://www.sicilyandsicilians.com/newsletter/ e seguici sui social!

 

Articolo di Antonella e Debora

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

14 + eighteen =