MADE IN SICILY: Vicky Art Project, parlare di arte in rete.

Oggi vi parliamo di un progetto artistico per i giovani siciliani a sfondo solidale, nato per parlare di arte in rete: il Vicky Art Project, promosso da What’s Art Group.

vicky art project villa magnisi arte in rete

Chi è What’Art Group?
What’s Art Group nasce dall’idea di parlare di arte in rete. Il team e composta da diverse personalità, due curatori Marco Favata e Daniela Pisciotta, un responsabile video e web, Gaetano Paterniti, un responsabile artigianato Monica Miliccia, un responsabile P.R. Manuela Cusimano, e una collaborazione esterna Gilda Sciortino ufficio stampa.

Da dove nasce l’idea del Vicky Art Project e dove si propone di portarvi?
Prima di essere un team, eravamo compagni di scuola, provenienti dal primo liceo artistico E. Catalano di Palermo. Della nostra classe faceva parte Vincenza Biondo per noi “Vicky” una ragazza talentuosa amante dell’arte, che ci ha lasciato prematuramente, ed è per questo che dedichiamo l’evento a lei e ai suoi genitori. Il “Vicky Art Project” è un progetto ambizioso che darà la possibilità a tutti i suoi partecipanti di far parte dell’evento gratuitamente, ed è proprio per questo motivo che cogliamo l’occasione per ringraziare l’ordine dei medici e degli odontoiatri di Palermo che ci ospiterà nella loro magnifica sede, Villa Magnisi. Di certo puntiamo ad una seconda edizione il prossimo anno, in considerazione della nomina di Palermo capitale della cultura.

artisti siciliani arte contemporanea cultura sicilia sicilianità tradizione folklore turismo

Alla mostra collettiva parteciperanno talenti emergenti non solo delle arti visive ma anche dell’artigianato. Quale è il vostro obiettivo?

L’arte è un potentissimo mezzo di comunicazione che tocca le corde dell’anima. Il Vicky Art Project ha deciso di adottare l’associazione Remare onlus che si occupa delle Malattie Reumatiche e Autoinfiammatorie – Sicilia ed è per questo che il What’s Art Group si augura attraverso l’evento, di donare, grazie alla generosità dei partecipanti e dei visitatori, un contributo finanziario, finalizzato ad una borsa di studio richiesta dal Presidente dell’associazione Roberta Taverna.

Le tre giornate dell’evento constano di molte altre attività eterogenee, cosa le accomuna tutte
Il Vicky Art Project sposa la solidarietà a fattor comune, ed è per questo che ci sentiamo in dovere di citare tutti partecipanti. All’evento prenderanno parte l’Associazione Lisca Bianca, l’Associazione Atta, Il Goethe Chor, il Teatro dei Ragazzi e l’Associazione Culturale Marionettistica Popolare Siciliana.

vicky art project team arte in rete

Quali sono i vantaggi e le difficoltà di organizzare un evento del genere a Palermo?
Con entusiasmo ci sentiamo di comunicare che Palermo non ha dimostrato alcuna difficoltà, anzi con dispiacere, per motivi organizzativi siamo stati costretti a dover rinunciare alle numerose richieste di adesione da parte di artisti ed artigiani. Bilancio più che positivo, anche per il futuro di What’art Group che ha ricevuto la disponibilità di altre meravigliose location e adesioni di nuove associazioni.

Sono molti i giovani che parteciperanno nelle varie attività: che tipo di coinvolgimento avete riscontrato in loro nella pianificazione dell’evento? I partecipanti saranno tutti siciliani?
Come dicevamo all’inizio What’s Art Group nasce dall’idea di parlare di arte in rete, per tanto proprio la rete è stato il mezzo di comunicazione per la chiamata all’evento. Siamo stati presenti nei gruppi dell’Accademia di belle arti, abbiamo inviato messaggi privati su Facebook, siamo stati presenti nelle mostre d’arte ecc. ecc.. Tutti i contattati, siciliani e non, con immensa incredulità titubavano della partecipazione ad un evento di questo tipo, gratuito e patrocinato dall’ordine dei medici e degli odontoiatri di Palermo, ma quando l’evento ha iniziato a prendere forma lo scetticismo si è trasformato in entusiasmo.

Il What’s Art Group tramite il Vicky Art Project, così come Sicily & Sicilians, vuole promuovere le eccellenze e i talenti del territorio siciliano: a vostro avviso, come possiamo contribuire ulteriormente a portare valore al nostro territorio?
Siamo contenti di quest’ultima domanda, perché pensiamo che il nostro evento come il vostro hanno un forte potenziale per la sicilia e i siciliani, per tanto siamo sicuramente sulla buona strada, non dobbiamo fare altre che continuare questo percorso con professionalità, rispetto ed entusiasmo. Le nuove generazioni possono cambiare il futuro della Sicilia, che in questi anni sta facendo grandi passi avanti.

Scaricate il programma dell’edizione 2017 del Vicky Art Project che si svolgerà nelle giornate del 19, 20 e 21 maggio 2017 a Villa Magnisi a Palermo e andate a scoprire questo progetto siciliano e i suoi giovani talenti 🙂

Piace a 261 persone.

Un pensiero su “MADE IN SICILY: Vicky Art Project, parlare di arte in rete.

  • Bellissima iniziativa per portare avanti le eccellenze della nostra bella Sicilia che sono tante e ci riempiono di orgoglio!!!!Artisti bravissimi che attraverso l’arte riescono a suscitare in noi forti emozioni!L’iniziativa è arrivata alla mia conoscenza grazie alla pubblicità fatta all’evento dalla bravissima artista piena di talento Daniela Pisciotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *