BEST PRACTICE MADE IN SUD: Il caffè Morettino e il suo Museo

Palermo e le sue eccellenze: tra queste rientra sicuramente un noto marchio di caffè la cui storia è fortemente legata alla famiglia che ne ha avviato la produzione.

Caffè Morettino, oggi lo conoscerete ancora meglio grazie alla nostra intervista ad uno dei più giovani manager dell’azienda che ci parla della loro realtà e del loro Museo.

Morettino (1)Ciao Andrea! Ci racconteresti chi sei e di cosa ti occupi?

Ciao, sono un Morettino di quarta generazione nato e cresciuto tra l’aroma inebriante del caffè. Dopo la formazione in Bocconi ed alcuni anni di esperienza in una multinazionale del settore food, coltivo oggi questa passione per il caffè e per la mia amata Sicilia nell’azienda di famiglia con il ruolo di Export Manager.

Morettino è un brand ben noto in Sicilia e al quale in moltissimi siamo affezionati, vuoi raccontarci come è nata la vostra azienda?

Morettino è una storia autentica di amore per il caffè che nasce a Palermo, nel cuore della borgata storica di S. Lorenzo ai Colli da una bottega di spezie e coloniali di famiglia degli anni ‘20. Da lì con tanta passione le nostre selezioni di caffè artigianale hanno accompagnato e ancora oggi accompagnano il risveglio o una pausa di gusto di tanti siciliani e degli amanti del caffè di qualità.

Quali sono i valori ai quali si ispira?

Morettino da sempre pone il tema della qualità al centro della filosofia aziendale nel pieno rispetto del prodotto, del consumatore e dell’ambiente. La nostra missione di diffondere la cultura autentica del caffè di qualità stimolando un consumo consapevole passa da programmi di formazione e di informazione costanti con la Scuola del Caffè, sicuri che “non ci può essere sapore senza sapere”, come mi ha insegnato fin da piccolo mio papà (ndr – Arturo, Resp. della divisione R&S e della “Morettino School of Coffee”)Morettino (2)

A livello organizzativo e tecnico, hai mantenuto la tradizione di famiglia o hai apportato innovazioni rilevanti nella produzione o nella distribuzione del vostro caffè?

Sono sempre più convinto che l’innovazione debba affondare le sue radici proprio nella tradizione. Il nonno Angelo diceva sempre che “per creare un caffè artigianale di eccellenza occorre il giusto tempo” e in un mondo che corre sempre di più, la lentezza della lavorazione artigianale e il rispetto del giusto tempo può essere davvero un fattore distintivo per continuare a garantire la qualità e la salubrità delle nostre selezioni. Oggi il graduale percorso di internazionalizzazione intrapreso dall’azienda e l’evoluzione dei modelli di consumo di un consumatore sempre più globale, ci hanno guidato in alcune significative innovazioni di processo o di prodotto come il lancio del nuovo shop di E-commerce, l’innovazione di qualità nel segmento dei mono-porzionati (cialde e capsule di caffè artigianale macinato fresco), il recente lancio della linea di caffè Biologico (già premiato con una nuova Medaglia d’Oro all’International Coffee Tasting che si aggiunge alla nostra bacheca) oppure la creazione di alcune monorigini 100% Arabica di Specialty Coffee prodotte on-demand e dedicate a dei metodi di consumo meno conosciuti in Italia ma molto diffusi nel mondo come il caffè Filtro.

Morettino (3)Hai qualche progetto/innovazione da attuare nel prossimo futuro che puoi rivelarci?

In realtà un piccolo sogno nel cassetto si sta per avverare con il lancio delle caffetterie “Morettino”: la prima recente apertura di Casablanca in Marocco ci lascia ben sperare che questa possa essere una via per la diffusione del nostro brand sui mercati internazionali e uno spazio esperienziale dove diffondere i nostri valori e poter far degustare le nostre selezioni di caffè artigianale di qualità anche lontano dalla Sicilia. L’ottenimento di numerosi riconoscimenti internazionali e il riscontro positivo di consumatori o distributori che in occasione delle fiere settoriali più rilevanti hanno avuto modo di conoscerci e assaggiare i nostri blend, ci danno ulteriore motivazione per perseguire sulla strada della qualità!

Se ci focalizziamo sull’innovazione sociale e culturale: come si pone la vostra azienda in tal senso?

Crediamo fortemente che fare impresa implichi anche una grande responsabilità nella valorizzazione, nello sviluppo e nel racconto del territorio, dei suoi tesori e dei suoi talenti. Tra tutti posso citare il nostro contributo nel rilancio del Caffè del Teatro Massimo, storico caffè letterario di uno dei luoghi simbolo della Sicilia che stiamo facendo riscoprire a cittadini e turisti di tutto il mondo con un bellissimo programma di eventi letterari, musicali o sensoriali; e Il Museo del Caffè Morettino, autentico scrigno di famiglia con più di 1000 antichi strumenti di lavorazione del caffè provenienti da tutti i continenti e sito proprio nel cuore della nostra azienda.

Il nostro Museo del Caffè, unico nel suo genere al mondo è un luogo dove diffondiamo da sempre “cultura di caffè” e raccontiamo tutti i segreti dell’intenso mondo del caffè, invitando piccoli e grandi amanti del caffè di tutte le età, siciliani di nascita, di adozione o semplicemente per passione a vivere un’esperienza unica, una storia autentica che vogliamo tramandare.Morettino (4)

Sicily & Sicilians è un progetto che si ripropone la divulgazione delle eccellenze siciliane in Italia e all’estero e Caffè Morettino lo è certamente; cosa ci consigli di fare per contribuire alla promozione del territorio siciliano, troppo spesso noto per la sua mancanza di innovazione e di crescita?

Il cambiamento è nell’aria, è intorno a noi, è già avvenuto. Bisogna crederci. Uniti. Credo che sia sempre più necessario diffondere con un contagioso entusiasmo la bellezza di questa terra, dei suoi profumi e dei suoi sapori. La valorizzazione della Sicilia e delle sue eccellenze dovrà passare dal racconto del territorio, dalla possibilità di ospitare e far vivere delle esperienze artistiche, culturali, sociali ed eno-gastronomiche di qualità.

La Sicilia gode di una bellezza naturale straordinaria, che ci è stata donata ma che va coltivata, valorizzata e soprattutto raccontata. Che questo progetto sia portavoce di tale bellezza nel mondo, che questo progetto sia uno stimolo per attrarre talenti di tutto il mondo e far tornare tutti quei talenti che dalla Sicilia si sono dovuti allontanare per inseguire i propri sogni professionali in un progetto di integrazione culturale che ci è sempre appartenuto. Che questo progetto possa avvicinare concretamente la Sicilia, possa unire e far risplendere i colori di questa terra, dove in modo assolutamente naturale il bello incontra quotidianamente il buono!

Volete saperne di più? consultate il sito dell’azienda!

Piace a 1 persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *